ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI URBINO

Dopo gli splendori dell'Umanesimo e del Rinascimento, la «piccola città d'Urbino [...] città in forma di palazzo» descritta da Baldassar Castiglione nel Libro del Cortegiano, conserva il proprio prestigio in ambito culturale e artistico. Universalmente nota per aver dato i natali, tra altri, a Raffaello Sanzio, a Federico Barocci nei cui dipinti le vedute dei torricini e del "magnifico palazzo" diventano scenari privilegiati, ricorrenti ma ogni ogni volta rivissuti in diverse atmosfere; a Clemente XI, al secolo Giovan Francesco Albani, mecenate delle arti, che promosse trasformazioni urbanistiche e sostanziali restauri, Urbino permane intatta nel suo fascino. E non può che confermarlo l'invito di un altro grande urbinate, Paolo Volponi a «visitarla, entrando in ciascuno dei suoi spazi, anche dentro gli androni dei palazzi minori e delle case; tentando ogni suo varco, nei vicoli come dai muretti di orti e terrapieni» (P. Volponi, Cantonate di Urbino).

Tradizioni nell'ambito della didattica artistica conducono alla antica e prestigiosa Università degli Studi, ora "Carlo Bo", presso la quale alla fine del Settecento esisteva la Scuola di disegno di figura e di ornato, in epoca napoleonica nel Collegio dei Nobili, nuovamente nell'Università dove è attiva fino al 1860. Nel 1861, nasce il Regio Istituto di Belle Arti delle Marche per la "educazione artistica dei giovani marchigiani", operante dal 1864 con le cattedre di Pittura, Scultura, Architettura, Prospettiva, Ornato, Elementi di figura e Storia, ordinamento che presenta analogie con quello delle Accademie di Belle Arti, peraltro assai diffusa ne è la denominazione quale "Regia Accademia di Belle Arti delle Marche". Istituto per la Decorazione e Illustrazione del Libro dal 1925, cui verrà annessa nel 1931 la Scuola d'arte e mestieri, evolve dopo la riforma del 1962 in Istituto Statale d'Arte. Questo breve premessa sull'istruzione artistica urbinate introduce alla nascita dell'Accademia di Belle Arti in Urbino.

Un'Accademia dal passato recente che ha attraversato le esperienze artistiche le più diverse, dall'Arte Povera e dalla Pop Art degli esordi, per il concettuale e il postmoderno ... fino all'attualità delle nuove tecnologie applicate all'arte, degli attraversamenti linguistici e delle contaminazioni formali, riflettendo, nei propri ambiti operativi, la contemporaneità. La presenza, tra i docenti, di artisti ma anche di teorici delle arti visive provenienti da varie città italiane, ha contribuito a tenere sempre alti, quanto meno, i toni del dibattito non solo per porre in discussione modalità e tecniche, processi e procedimenti ma per riaffermare principalmentel'originalità dell' "idea", del "progetto" che trova riscontro soprattutto nella sperimentazione della messa in opera.


Servizi agli studenti

I servizi di segreteria dell'Accademia di Belle Arti di Urbino sono attivi dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle ore 13.30.

Segreteria didattica dell'Accademia di Belle Arti di Urbino
Via dei Maceri, 2

Tel. 0722 320287
segreteria@accademiadiurbino.it

 

Le Accademie di Belle Arti sono inserite nel sistema universitario M.U.R. - settore A.F.A.M. (Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica) quali sedi primarie di alta formazione, specializzazione e di ricerca nel settore artistico e svolgono correlate attività di produzione. I diplomi accademici di 1° e 2° livello sono equiparati alle corrispettive lauree. I diplomi accademici di 1° livello consentono l'ammissione ai corsi di diploma accademico di secondo livello nonchè ai corsi di laurea specialistica, purchè congiunti a diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Nell'Accademia di Urbino, dall'anno accademico 2004/05 sono attivati i trienni e i bienni specialistici sperimentali in Arti visive e discipline dello spettacolo, indirizzi Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia e Grafica per il conseguimento del diploma accademico di primo e di secondo livello. Dall'anno accademico 2000/01, è inoltre attivato il corso triennale di Progettazione multimediale, seguito dal Biennio specialistico Visual Design (video animazione). Per l'anno accademico 2008/09 è in corso di attivazione il biennio specialistico di secondo livello Comunicazione e Didattica dell'arte. Dal 2005/06 sono attivati i CO.B.A.S.L.I.D. (Corsi Biennali Abilitanti di Secondo Livello ad Indirizzo Didattico).

 

Offerta formativa

Corsi e diplomi

Diploma accademico di primo livello Arti visive e discipline dello spettacolo

Indirizzi: Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica
durata anni 3

Obiettivi formativi: L'obiettivo dei corsi è di formare artisti e professionalità qualificate che, tenendo conto del pluralismo dei linguaggi e delle innovazioni tecnologiche caratterizzanti la contemporaneità, siano in grado di sviluppare la propria ricerca individuale tanto nell'ambito delle arti visive legate alle tecniche tradizionali quanto nell'elaborazione e sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi.

 

Diploma accademico di secondo livello Arti visive e discipline dello spettacolo

Indirizzi Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica
durata anni 2

Obiettivi formativi

PITTURA
Il Biennio specialistico si pone come obiettivo l'approfondimento specialistico dei molteplici e diversi strumenti della pittura nelle sue declinazioni piú attuali secondo quella vocazione alla contemporaneità che è il tratto distintivo della scuola di pittura dell'Accademia di Urbino. Con questo corso si intende raggiungere la necessaria conoscenza e l'approfondimento dei metodi e della pratica della pittura allo scopo di formare artisti e figure professionali di alto profilo.

SCULTURA
Il biennio specialistico si pone come obiettivo un percorso di studi specialistico sulla scultura ambientale che utilizzando innanzitutto le risorse interne all'Accademia offra agli studenti la possibilità di approfondire la loro formazione di base in scultura. Particolare attenzione viene rivolta al settore dei beni culturali di arte contemporanea sia per l'inserimento dell'opera artistica nello spazio architettonico - urbanistico, sia per la sua conservazione.

DECORAZIONE
L'obiettivo fondamentale del biennio specialistico è accrescere l'esperienza artistica, potenziare le competenze professionali attraverso una specializzazione didatticamente strutturata per approfondire la visione sinestetica dello spazio della decorazione, dove il processo rappresentativo è caratterizzato dall'astrazione e dalla libertà di sperimentazione.

SCENOGRAFIA
Il biennio specialistico ha come obiettivi la conoscenza e l'approfondimento delle discipline relative all'ideazione e alla costruzione di un allestimento scenico. Ciascuna disciplina del biennio sviluppa l'acquisizione di metodologie di studio e di lavoro, nonché la consapevolezza delle relazioni che si instaurano tra le diverse competenze dell'arte dello spettacolo.

GRAFICA
Il biennio specialistico ha come obiettivo la conoscenza e l'approfondimento delle discipline relative alla grafica e all'editoria d'arte. Le diverse finalità formative convergeranno nell'acquisizione delle competenze previste dagli obiettivi, nella realizzazione del libro d'artista e del libro-oggetto.

 

Diploma accademico di primo livello PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE
durata anni 3

Obiettivi formativi
: Attraverso un percorso che vede strettamente legate teoria e tecnica, l'indirizzo di propone di formare progettisti e creativi in grado di creare sistemi di interazione complessa sia nel sistema digitale (computer o rete) che in un sistema di tipo analogico. La figura che il corso andrà a formare è quella del Progettista multimediale.

Diploma accademico di secondo livello Visual Design (Video Animazione)
durata anni 2

Obiettivi formativi: Al triennio di Progettazione Multimediale segue il biennio specialistico per il perfezionamento degli obiettivi iniziali.

 

Modalità di iscrizione

Modalità di iscrizione ai corsi triennali

Iscrizione senza esame di ammissione Titoli di studio:
a) Maturità Liceo artistico 1^ sezione (Accademia)
b) Maturità sperimentale Liceo artistico
c) Maturità arte applicata
d) Diploma conseguito all'estero equipollente

Iscrizione con esame di ammissione Titoli di studio:
Maturità non artistica

Modalità di iscrizione ai bienni specialistici

Studenti in possesso di diploma di primo livello delle Accademie di Belle Arti (Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica) purché congiunto a diploma di istruzione secondaria di secondo grado, nonché i laureati in discipline affini a discipline artistiche. La selezione avviene mediante la verifica, da parte del comitato didattico-scientifico, della congruità del percorso formativo seguito e attraverso un colloquio finalizzato alla valutazione dell�attività artistico-culturale svolta dal candidato.

Modalità di iscrizione al corso di Progettazione multimediale

Studenti in possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado previo un esame selettivo di ammissione. Il numero di studenti ammessi alla frequenza del corso non potrà eccedere il numero di venticinque.

Modalità di iscrizione al biennio specialistico di Visual Design (video animazione)

Studenti in possesso di diploma accademico di primo livello in Progettazione Multimediale. Studenti in possesso di diploma di primo livello delle Accademie di Belle Arti (Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica) purché congiunto a diploma di istruzione secondaria di secondo grado, nonché i laureati in discipline affini a discipline artistiche, previo esame di ammissione.

Ammissione studenti stranieri

Gli studenti stranieri debbono presentare domanda con documentazione autenticata dalle Autorità consolari o diplomatiche (C.M. n. 11247 del 9.12.1980):
1 certificato di nascita e di buona condotta morale e civile;
2 documento di identità personale;
3 due fotografie formato tessera firmate;
4 curriculum scolastico;
5 titolo di studio.
La prova di ammissione (entro il mese di settembre) riguarda:
l�accertamento della conoscenza della lingua italiana, requisiti tecnico - artistici richiesti per la frequenza del corso prescelto. E' previsto l'esonero dall'esame solo in presenza di titoli di studio artistici conseguiti in Italia o all'estero e dichiarati equipollenti.

 

Frequenza e esercitazioni

La frequenza ai corsi, obbligatoria in tutti gli insegnamenti del corso di studi prescelto, comporta la partecipazione ad attività di ricerca, di studio e di laboratorio teorico - pratico. E' richiesta la frequenza dei 2/3 delle lezioni per l'ammissione agli esami.

 

Sessioni di esami

Gli esami vanno sostenuti nelle sessioni di giugno, settembre, febbraio.

Trasferimenti - Iscrizioni tardive - Passaggi di corso - Interruzioni degli studi

Eventuali domande di iscrizione o di trasferimento solo per documentati motivi di famiglia o di salute, presentate entro il 31 ottobre potranno essere prese in esame solo qualora non comportino aumento delle classi secondo l'organico previsionale. Gli allievi che, ammessi a frequentare il corso prescelto, intendano passare ad altro corso di natura diversa, devono sostenere nuovamente l'esame di ammissione, così come coloro che, già in possesso del diploma di licenza di Accademia, intendano seguire uno degli altri corsi.

 

Diritto allo studio

Gli allievi delle Accademie delle Marche possono partecipare alle procedure selettive per l'attribuzione dei benefici previsti dalla legislazione regionale (borse di studio, alloggio, mense, ecc..) a favore degli studenti universitari Per maggiori informazioni rivolgersi all'ERSU di Urbino (Ente Regionale per il Diritto allo Studio), Via del Popolo, 11, o consultare l'URL http://www.ersurb.it/bandi.phtml.

 

Mobilità internazionale (Progetto Socrates - Erasmus)

Anche agli studenti delle Accademie di Belle Arti è offerta la possibilità, attraverso il Progetto Socrates - Erasmus di compiere una parte dei loro studi, con pieno e integrale riconoscimento, presso una Facoltà o Istituto Universitario di uno Stato aderente alla Comunità Europea. I partner europei dell�Accademia di Urbino sono i seguenti: LIVERPOOL HOPE UNIVERSITY COLLEGE (UK) UNIVERSIDAD DE GRANADA-FACULTAD DE BELLAS ARTES* UNIVERSIDAD POLITECNICA DE VALENCIA-FACULTAD DE BELLAS ARTES DE SAN CARLOS VILNIAUS DAILES AKADEMIJA � VILNIUS LITHANIA* UNIVERSITY COLLEGE FOR THE CREATIVE ARTS-MAIDSTONE (UK)* AKADEMIA SZTUK PIEKNYCH � KATOWICE (PL) AKADEMIE DER BILDENDEN KUNSTE IN NURNBERG

Le modalità di partecipazione e selezione verranno comunicate annualmente. Oltre alla conoscenza della lingua dello Stato di destinazione, si terrà conto della media degli esami sostenuti. Per ulteriori informazioni si indica il sito dell'Agenzia Nazionale Socrates-Erasmus www.programmallp.it

 

Biblioteca dell'Accademia

Cataloghi
La Biblioteca è dotata dei cataloghi cartacei completi per autore e per soggetto ed è inserita nel polo interbibliotecario dell'Università degli Studi di Urbino 'Carlo Bo'; partecipa al catalogo collettivo con 7.200 documenti (volumi, riviste, materiali DVD e VHS) sui 28.000 posseduti. http://www.iccu.sbn.it/ | http://opac.bib.uniurb.it

I materiali e la storia
La Biblioteca, specializzata nel settore artistico con particolare riferimento al contemporaneo, possiede 28.000 documenti (volumi, opuscoli, riviste); 80 periodici attivi; 3.000 le testate conservate. Le edizioni sono successive agli anni Sessanta, e ciò per ragioni 'anagrafiche' dell'Accademia stessa, sorta nel 1967. Alle opere cartacee, si affianca un settore di audiovisivi con 1700 VHS, 200 DVD, principalmente film e spettacoli teatrali. La mole dei materiali conservati conferma la particolare attenzione riservata alla biblioteca, gi� nei primi anni di attività dell'Accademia di Belle Arti di Urbino, dai direttori Renato Bruscaglia, Concetto Pozzati e dall'allora docente di storia dell�arte Alberto Boatto, nell'intento di acquisire opere fondamentali per lo studio della storia dell'arte, in particolare della moderna e contemporanea. I materiali sono collocati nelle sezioni: Anatomia Artistica; Architettura Urbanistica Design; Arredamento costume; Arte e Storia dell'arte dalle origini al contemporaneo con settori monografici per artisti; Cataloghi di mostre ed esposizioni collettive; Cinema e fotografia; Estetica e filosofia; Guide e territorio; Letteratura italiana; Letteratura straniera; Musica; Scenografia; Scenotecnica; Scienze; Scienze umane; Storia e critica della letteratura; Storia politica economia; Testi teatrali; Storia del teatro; Tecniche artistiche; Opere di consultazione (collane, enciclopedie, dizionari), Archivio riviste.

 

Accademia di Belle Arti di Urbino
Via dei Maceri, 2 - 61029 Urbino (PU)
Tel. 0722 320287 / Fax 0722 4868
a.bellearti@provincia.ps.it

 

www.accademiadiurbino.it